NON LUOGO A PROCEDERE

A quasi 10 anni dai fatti ascrittimi, il Tribunale di Milano ha emesso una sentenza di non luogo a procedere sui due capi di imputazione relativi alle vicende del fondo da me gestito a Londra e che dal 2009 ad oggi hanno scatenato la violenza mediatica nei miei confronti da parte dei servi del mainstream più servili verso il sistema bancario.

Questa sentenza è in linea con l’archiviazione “per mancanza di elementi d’accusa“ già emessa dalla Procura di Londra nel Luglio 2010, ma di cui la Procura di Milano non ha tenuto conto, per poi giungere a simili conclusioni 8 anni più tardi…

Questo il link che contiene l’estratto dei due documenti ufficiali:

Sentenza non luogo procedere

Archiviazione di Londra

So che i miei detrattori non si arrenderanno facilmente, ma l’arma di ricatto più importante che sinora hanno utilizzato è definitivamente sepolta.

E’ ora in corso la rimozione degli articoli diffamatori dal web, rimozione alla quale si stanno opponendo pochi delinquenti – cioè uomini e istituzioni che nel mio caso delinquono la legge – tra i quali annovero il Sole24ore e Repubblica, sciacalli livorosi avvezzi all’inganno della popolazione, che restano disperatamente appesi alle proprie menzogne. Evidentemente non sanno quanto onore mi arrechi la loro ostilità.

In questi dieci anni di pressioni morali, di nefandezze giudiziarie e soprattutto di violenza mediatica non ho mai avuto un attimo di esitazione. Come scrissi di recente “gli uomini liberi non conoscono la sconfitta perché le proprie scelte appartengono alla dimensione dell’essere, diversamente dai servi, le cui scelte appartengono alla dimensione dell’avere. Per questo gli uomini non sono tutti uguali” (dalla mia “notte più lunga”).

Ho continuato ad amare e odiare con coscienza, a lavorare incessantemente sui contenuti, a combattere i crimini finanziari collaborando sotto mentite spoglie con tutte le forze sane del Paese. Da oggi si apre una fase nuova.

Ai giornalisti e ai laidi che hanno tramato ricordo che per loro non finisce qui perché io non mi arrendo e li perseguirò con tutti i mezzi che la legge mi offre. Non mi sono arreso quando mi hanno messo con le spalle al muro, lascio loro immaginare di cosa sono capace oggi.

Ai miei amici, ai patrioti e ai coscienti, invece, dico…lunga vita ai ribelli!

Alberto Micalizzi

10 pensieri su “NON LUOGO A PROCEDERE

  1. Avevo letto gli scritti dei vari servi del potere “Il foglio” , “il sole 24h”, “repubblica” etc. e, per quanto le accuse fossero articolate e altisonanti (ma troppo aggressive per sembrare obiettive e quindi credibili), decisi di seguire l’intuito e non credetti a nulla : oggi ottengo anch’io la mia ragione 🙂

    "Mi piace"

  2. Buongiorno. Non sapevo di questa vicenda. Sono capitato su questo blog dopo aver visto la Sua ultima interessante intervista rilasciata a Claudio Messora.
    Tutta questa storia non fa che confermare quanto il sistema mediatico mainstream non guardi in faccia nessuno pur di salvaguardare certi interessi, infischiandosene delle possibili conseguenze sulla vita privata e professionale delle persone.
    Grazie per continuare ad informarci senza paura.

    "Mi piace"

  3. ti ho conosciuto tramite byoblu. la tua analisi sul sistema attuale e le possibili vie d’uscita mi è parsa ricca di spunti, realistica e organica. sti cazzi, ho pensato. non avevo idea del fardello che hai addosso. non sapendo nulla di te, ho cominciato a leggere i vari articoli arrivando al tuo blog. Per cio che vale, ti faccio i miei complimenti e auguri per il futuro. continuerò sicuramente a seguirti con molto interesse. grazie.

    "Mi piace"

  4. Ciao Alberto
    sono Fabio e sono un volontario Unialeph. Tra le altre cose condivido con più persone possibili i video di Mauro e del suo staff. Quando ho visto la tua intervista sui BTP Italia ho subito condiviso pensando che fosse una grande idea!
    Un amico mi risponde dicendomi che in passato eri stato arrestato. Sono rimasto di sasso e devo dire che per qualche secondo ho creduto che il mondo mi crollasse addosso.
    Poi mi sono messo alla ricerca di notizie. Subito ho trovato la notizia di Repubblica (scandaloso che scrivano: “Aggiornamento del 07 gennaio 2020 – Con sentenza del 28 gennaio 2019, il Tribunale di Milano, sezione II penale ha assolto Giorgio Salvati ed altri imputati”) e del Sole24ore. Poi ho visto il tuo sito e ho trovato questa sezione Diffamazioni e tutto mi si e’ chiarito.
    Ti auguro di avere la forza di resistere a tutto questo perché l’Italia ha bisogno di te!
    Grazie Alberto per quello che fai.
    Un abbraccio

    PS: Spero di poterti incontrare un giorno!

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...