INDIPENDENZA DA COSA?

Chiunque abbia a cuore la sovranità dei popoli non può che provare empatia per qualsiasi causa di autodeterminazione, soprattutto se conclamata dalle immagini di una popolazione che lotta per le strade per respingere la polizia inviata ad impedire la celebrazione di una consultazione popolare. Tuttavia, la partita in atto contro le élite finanziarie è complessa…

STRATEGIA POLITICA: LA NOSTRA CONTROFFENSIVA DIGITALE

Quello delle “fake news” di cui al noto disegno di legge “Gambaro” è solo uno dei terreni sui quali si orchestra l’attacco all’informazione indipendente, non certo l’unico né, alla lunga, il più pericoloso. Il DDL Gambaro introduce elementi soggettivi nella valutazione della veridicità delle informazioni, e questo lo rende potenzialmente pericoloso e adatto a colpire…

DE-FINANZIARIZZARE L’ECONOMIA! (VIDEO)

Video del mio intervento all’Assemblea Nazionale delle associazioni aderenti alla Confederazione Sovranità Popolare, Roma 22 Gennaio scorso. Abbiamo stilato un programma politico urgente di attuazione della Costituzione che si articola su tre punti chiave e su questi stiamo chiamando a raccolta le forze sociali e politiche che ci stanno a sottoscrivere un patto di salvezza…

COSTRUIRE LA SOVRANITA’ (PARTE 1/2)

C’è una matrice che ci imprigiona, una rete mondiale di istituzioni finanziarie stratificatasi nel corso dei decenni che non ha più collegamenti con l’economia reale ed ha preso la forma di un organismo autonomo dotato di proprie logiche di azione ed in grado di controllare la massa monetaria in circolazione. Attraverso questa massa monetaria indebita…

AZZARDO MORALE

Tra le diverse opzioni d’uscita dal pantano MPS sta profilandosi quella peggiore: l’intervento dello Stato che spende soldi pubblici per salvare una banca lasciata poi sostanzialmente ad ottiche di gestione privata, con la minaccia MES che rimane comunque sullo sfondo. Quando dico “sostanzialmente” alludo al rischio che a fronte di una partecipazione maggioritaria nel capitale…

THE MATRIX THAT IMPRISONS US

We are entrapped in a quasi-market, manipulated and hetero-directed by conglomerates and financial institutions whose basic goal is to appropriate resources from the real economy, which are currently the properties of Countries, households, and enterprises (see my article “From development models to mechanisms of misappropriation “). However, who is pulling the strings of this system?…

LA MATRICE CHE CI IMPRIGIONA

Siamo imprigionati all’interno di un quasi-mercato manipolato ed etero-diretto da conglomerate ed istituzioni finanziarie il cui obiettivo di fondo è di appropriarsi di risorse dell’economia reale, attualmente di proprietà degli Stati, delle famiglie e delle imprese (vedi mio articolo “Da modelli di sviluppo a meccanismi di appropriazione”). Ma chi tira le fila di questo sistema?…

UN ATTO EVERSIVO: ATTUARE LA COSTITUZIONE!

Io non sono di quelli che pensano che questa Costituzione sia intoccabile in quanto perfetta. Anzi, ricordo che fu stilata in una situazione di occupazione militare del Paese da parte della più grande coalizione militare internazionale che la storia abbia mai visto. Ricordo anche che la Costituzione del ’48 è manchevole di alcuni principi fondamentali…

CON IL PROF. MADDALENA PER ATTUARE LA COSTITUZIONE E TORNARE SOVRANI

Il Prof Paolo Maddalena (Giurista e Vice presidente emerito della Corte Costituzionale), attorno al quale sta coagulandosi una confederazione trasversale di associazioni e movimenti a-partitici, ha definito illogico e incostituzionale il disegno di legge sul consumo del suolo, definendolo un disegno che consente lo stravolgimento del paesaggio. http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/12/15/consumo-del-suolo-il-giurista-maddalena-ddl-governo-illogico-e-incostituzionale/2275294/ Una posizione coerente con gli sforzi che…

Das Auto Demolition

C’è un segmento nel pensiero antagonista che in queste ore sta celebrando le speculazioni – neanche la certezza – di una multa miliardaria ai danni della Volkswagen da parte delle autorità USA. Un “segmento” che si espone però ad atteggiamenti primitivi e a tratti reazionari ed esprime perciò il vecchio che striscia piuttosto che il…

Deflazione: Il nuovo volto del liberismo

I dibattiti giornalieri sul patto di stabilità, sulla semplificazione del sistema fiscale o sulla mancanza di credito alle imprese, tanto per citarne alcuni, ci hanno indotto a dimenticare che la moneta, sovrana non quella a debito, è lo strumento principale di espansione e governo dell’economia. Perché essa possa essere funzionale a ciò deve però essere…

ALBERTO MICALIZZI CON IL PROF. DUGIN: COSTRUIRE IL THINK TANK ANTI-LIBERISTA

Ieri insieme a Gianluca Savoini (Associazione Lombardia-Russia) e Maurizio Murelli (fondatore della rivista Orion) ho incontrato a Milano il filosofo e politologo russo Alexandr DUGIN. Il mio primo incontro con Alexandr Dugin risale al 1992 quando al circolo Stelline di Milano tenne una conferenza sul tema dell’eurasiatismo e sulla necessità di costituire un’area geopolitica dove l’Europa…

Alberto Micalizzi: Università di Padova – con il Prof. Ivano Spano, poco prima dell’inizio del seminario di Noi Sovrani (Aula del Dipartimento di Sociologia)

Diverse realtà che stanno dando vita ad iniziative economiche rivolte soprattutto alla galassia delle piccole e medie imprese, tra le quali NoiBarter (nella foto: Nico Allegretti), NoiNet (nella foto: Pierluigi Paoletti) si sono riunite per costituire il polo Veneto di Noi Sovrani che raccoglie queste ed altre iniziative d’impresa con le quali stiamo organizzando nuclei…

UNA LOTTA IMPARI

  Banche commerciali e grandi corporations vivono al di fuori delle regole che valgono per famiglie, imprese e pubblica amministrazione avendo costruito un “grande club” riservato solo ad essi. Le grandi banche commerciali quali Deutsche Bank, Bank of America, Jp Morgan, Barclays etc. creano dal nulla circa il 98% della massa monetaria in circolazione, le…

“PER QUELLI CHE USCIAMO DALL’EURO”

(fonte Noi Sovrani) Criticare oggi l’unione europea e soprattutto la Banca centrale europea è molto facile ma vogliamo esordire con un paradosso: chiunque, anche un tecnico o un politico animato dalle migliori intenzioni, si trovi oggi a capo di questa Bce, con questo Euro, non può far meglio degli attuali dirigenti. Diciamo questo non certo…