soldi finti dadi e cartellone del monopoli

LA “DEVITALIZZAZIONE” DEL DEBITO PUBBLICO

La gestione del problema “debito pubblico” dipende in parte da quali strumenti monetari si intende adottare. Tuttavia, alcuni principi sono propedeutici alle soluzioni monetarie prescelte. Uno di questi riguarda la porzione di debito pubblico che è effettivamente rimborsabile. Per rispondere a questa domanda occorre prima sgomberare il campo da equivoci e tracciare linee di condotta…

TRANI NON SOLO RATING: USURA SU CARTE DI CREDITO

Oltre alla manipolazione del rating da parte di Standard&Poor’s ed alla truffa sui derivati da parte di Banca Intesa, la Procura di Trani è riuscita a portare a sentenza anche un terzo importante tema che è quello dell’usura bancaria e della truffa perpetrata attraverso le carte di credito, con specifico riguardo all’American Express. Difficile stabilire…

E’ IL DEBITO PUBBLICO BELLEZZA!

La scorsa settimana la BCE ha portato il tasso sui prestiti alle banche a ZERO! Inoltre, confermando un trend senza precedenti nella moderna storia europea, la BCE ha annunciato che i tassi sui depositi bancari presso la BCE saranno saldamente negativi fino al -0.4%. Ciò vuol dire che la BCE pagherà – anziché ricevere –…

ALBERTO MICALIZZI: SE LA GRECIA E’ UN ESEMPIO

Ragioniamo obiettivamente: Una Grecia che scivola via dalle mani unte della Troika e va a parare addirittura alla corte di Putin non può che suscitare simpatia a chi conosce la perversione del meccanismo finanziario orchestrato dalla Troika…Se non altro, determinerebbe un precedente che rischia di graffiare il pensiero unico secondo il quale l’attuale organizzazione politico-affaristica…

Alberto Micalizzi: PER UN PUGNO DI DEBITI…

  Qualcuno sa spiegare queste tre contraddizioni? 1) Le privatizzazioni (anni ’90) e l’Euro dovevano rendere la nostra economia moderna e competitiva, mentre l’azienda Italia è tecnicamente fallita (debito pubblico quasi 1,4 volte il PIL). 2) La BCE regala soldi alle banche (al tasso dello 0,05%) ma le aziende continuano a cadere come mosche e…

“PER QUELLI CHE USCIAMO DALL’EURO”

(fonte Noi Sovrani) Criticare oggi l’unione europea e soprattutto la Banca centrale europea è molto facile ma vogliamo esordire con un paradosso: chiunque, anche un tecnico o un politico animato dalle migliori intenzioni, si trovi oggi a capo di questa Bce, con questo Euro, non può far meglio degli attuali dirigenti. Diciamo questo non certo…