COSA FARA’ IL GOVERNO? LO HA DETTO FITCH

Volete sapere in “diretta streaming” le prossime mosse del Governo (Gentiloni o chi per esso)? Non è così difficile, basta leggere con un po’ d’attenzione le motivazioni a supporto dell’ultimo taglio del rating del debito italiano operato il 20 Aprile scorso da Fitch (fonte Sole24ore: “Fitch abbassa di un gradino il rating dell’Italia: tripla B”).…

PADOAN INDUGIA SU RISARCIMENTO DA 120 MILIARDI

E’ passato ormai un mese dalla sentenza di primo grado emessa dal Tribunale di Trani il 30 Marzo 2017, che sul piano strettamente penale ha assolto gli imputati di Standard&Poor’s per assenza di dolo, lasciando tuttavia aperta la possibilità di condotte colpose (vedi “Trani assolve noi non molliamo“). Dunque, il fatto che le prove portate…

IL CSM INDAGHERA’ RUGGIERO: HANNO PAURA

Dunque hanno paura. Anche ai non esperti risulta evidente che il dispositivo della sentenza di Trani che ha assolto in primo grado i funzionari di Standard&Poor’s perché “il fatto non costituisce reato” è robusto quanto una vetrina di cristallo. Ecco allora che ieri il consigliere del Csm Pierantonio Zanettin ha annunciato che Lunedi chiederà al…

TRANI ASSOLVE, NOI NON MOLLIAMO

Ieri il Tribunale di Trani ha assolto i dirigenti di Standard&Poor’s per i reati di manipolazione di mercato, perché il fatto non costituisce reato! La sentenza non ha negato i fatti ma ha ritenuto che in tali condotte non vi fosse il dolo che è l’elemento decisivo per la sussistenza del reato di manipolazione. E’…

LA PROCURA DI TRANI GRAFFIA LA CITY DI LONDRA

Dopo quasi 9 ore di requisitoria interrotta solo da un paio di brevi pause-caffè Michele Ruggiero, il coraggioso Pubblico Ministero che ha processato Fitch e Standard&Poor’s, appariva come un faro che aveva appena illuminato una porzione di mare buio e tempestoso, rivelandone inquietanti verità. Non è stata una requisitoria come altre perché si è spinta…

ATTACCO ALLE BANCHE: SI MUOVE MOODY’S

Poche ore fa Moody’s ha modificato la prospettiva del settore bancario italiano (“outlook”) portandolo da NEUTRO a NEGATIVO. Si tratta della mossa che tipicamente precede un taglio generalizzato dei rating delle banche con conseguente caduta dei prezzi. Le motivazioni ufficiali sono due. La prima è la percentuale di crediti in sofferenza (“impaired loans”), che secondo…

GLI ILLUSIONISTI DEL RATING

Il processo in corso a Trani per manipolazione aggravata e continuata del mercato da parte di Standard&Poor’s sembra virare al meglio. Durante l’ultima udienza del 29 Settembre 2016, legata alla precedente del 15 Settembre, il PM è riuscito a più riprese a mettere in seria difficoltà la difesa, portando all’attenzione del Giudice una serie di…

S&P ASSALTA L’ITALIA E IO HO LA SFERA DI CRISTALLO!

[Pubblicato il 7 Dicembre 2014 su “nicolettaforcheri.wordpress.com“] Si sta compiendo il progetto di accerchiamento finanziario e di espropriazione politica ai danni dell’Italia, per il quale le agenzie di rating hanno svolto il ruolo di incursori dal 2011. Un anno fa, il 23 Settembre 2013, avevo scritto “TUTTO PRONTO PER IL PROSSIMO DOWNGRADE” (vedi articolo “Micalizzi:…

IL DOPPIO SCHIAFFO DELLE AGENZIE DI RATING

[Pubblicato il 3 Ottobre 2013 su Academia.eu] Le agenzie di rating “tradizionali”, in primisStandard&Poor’s, Moody’s e Fitch, hanno raramente operato inmaniera obiettiva e i due grandi errori commessi negli ultimi dieci anni sono stati due schiaffi ai debiti sovrani e due grandi favori usati nei confronti delle banche d’affari. Esaminiamo brevemente le evidenze empiriche.  Fino al credit crunch del…

MICALIZZI: TUTTO PRONTO PER IL PROSSIMO DOWNGRADE

[Pubblicato il 23 Settembre 2013 su Academia.edu]  Lo diciamo dallo scorso 9 Luglio 2013 quando Standard&Poors’ (S&P) ha tagliato per la terza voltaconsecutiva il rating dei BTP italiani portandoli ad un soffio dal livello spazzatura. E’ dal 2011 che le agenzie di rating hanno costruito un percorso logico il cui esito non può che condurre il nostro Paese…

DOWNGRADE ITALIA A BBB: BTP DA “SPAZZATURA”

[Pubblicato il 10 Luglio 2013 su agccommunication.eu] Il rapporto con cui Standard & Poors’ ha tagliato ieri il rating del debito italiano portandolo a BBB preannuncia l’entrata ormai prossima del nostro debito sovrano nell’area dei titoli spazzatura. Le motivazioni addotte si basano su una grande varietà di affermazioni qualunquiste, contraddittorie e strumentali. Il rapporto esalta le…