MICALIZZI INTERVISTA DUGIN: COOPERARE PER VINCERE

In una giornata di visita in Italia per lui indaffaratissima ho trascorso quasi tre ore a pranzo con Alexandr Dugin, politologo e filosofo considerato il guru di Vladimir Putin, toccando numerosi temi politici ed economici e definendo una base di lavoro sulla quale inizieremo ad interagire da subito.
Dugin non è un economista, ma è anche un esperto di economia. Ho deciso quindi di “sfidarlo” sul terreno concreto dei problemi del lavoro, della crescita economica, della cooperazione tra le aziende e sul ruolo della moneta e della finanza. Questo il risultato.

Micalizzi: Lei è il primo uomo ad essere stato sanzionato dagli americani per le sue idee…

Dugin: Quella che noi chiamiamo democrazia liberale è in realtà un totalitarismo soft che censura la libertà di pensiero e di espressione. Le sanzioni nei miei confronti sono sintomatiche della totale mancanza di vera libertà che si sperimenta in occidente.

LEGGI L’INTERVISTA COMPLETA AL PROF. DUGIN PUBBLICATA SU IMOLAOGGI

Dugin_Micalizzi2

Un pensiero su “MICALIZZI INTERVISTA DUGIN: COOPERARE PER VINCERE

  1. Non si può non concordare con le argomentazioni espresse dal filosofo, però a proposito di Dugin è interessante il punto di vista di Alessandro Lattanzio: “Il presunto ‘geofilosofo’ eursiatista Aleksandr Dugin, l’8 novembre incontrava ad Ankara i gerarchi del partito di Erdogan, con cui vuole costruire un’alleanza ‘eurasiatica’ che, in sostanza, distruggerebbe invece gli alleati regionali della Federazione Russa, come la Siria, l’Armenia e le repubbliche dell’Asia centrale. Aleksander Dugin (e anche suoi estimatori e presunti nemici) ama spacciarsi da “consigliere del Presidente Vladimir Putin”. Tolto il fatto che di questo “consigliere di Putin” appaiono fotografie con i nemici della Russia, e neanche una con il ‘consigliato’ Putin, Dugin non risulta mai aver lavorato con organi di governo o presidenziali della Federazione Russa. In realtà, la mitologia su Dugin ‘consigliere’ di Putin serve a un duplice scopo:
    1. Pompare un “ideologo” che in Patria non conta nulla e racimola seguaci solo tra le sette fringe della Federazione;
    2. Sostanzialmente screditare il Presidente Putin accomunandolo con una figura ambigua che rappresenta in realtà un’ideologia quanto meno confusionaria, ma pericolosa;
    Il milieux duginista aggredisce continuamente gli alleati storici della Federazione Russa, come India, Vietnam, Siria, Paese quest’ultimo che si vorrebbe frantumare per soddisfare le ambizioni neo-ottomaniste del presidente turco Erdogan, padrone della Turchia e di un certo Dogu Perincek, il capo di una setta politica legata ad Erdogan tramite il generale dell’intelligence militare turca Ismail Hakki Pekin, e con cui lo stesso Dugin ha un lungo sodalizio”. La Russia è un’ancora di salvezza per i popoli e le nazioni europee che ritroverebbero quella sovranità che le oligarchie finanziarie le stanno sottraendo. L’organizzazione multipolare del nuovo ordine mondiale, che Putin e gli altri lider che non si arrendono alla Mondializzazione vogliono, oltre a garantire la sovranità dei popoli può permettere lo sviluppo armonico dei paesi europei in un quadro paritario e di rispetto reciproco; un’alleanza che può dare soluzione ai problemi più urgenti a cominciare dal terrorismo, e permettere il ridimensionamento dell’enorme potere esercitato dalla finanza apolide. Per questo motivo sarà bene valutare con attenzione i canali che possono aiutare a tessere le giuste relazioni con un partner così importante.
    Con stima per l’importante lavoro che stai conducendo.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...